CRISTINA MOROZZI INTRODUCES A NEW APPOINTMENT BY MARIA LAURA BERLINGUER ON THE ITALIAN MANIFACTURING DISTRICTS

CRISTINA MOROZZI INTRODUCE UN NUOVO ARREDAMENTO CON MARIA LAURA BERLINGUER SUI DISTRETTI MANUFATTURIERI ITALIANI

<p><span style="font-weight: 400;"><a href="https://www.designitaly.com/it/store.html" target="_blank" rel="noopener"><span style="text-decoration: underline;">Design Italy</span></a> nasce con l'intento di raccontare, far conoscere e sostenere il design italiano dando voce ad artisti, designers e creatori, di cui molti ancora poco conosciuti, che giornalmente innovano, creano e producono eccellenza. </span><span style="font-weight: 400;"><br></span><span style="font-weight: 400;">Come raccontiamo nel </span><span style="text-decoration: underline;"><a href="https://www.designitaly.com/it/manifesto" target="_blank" rel="noopener"><span style="font-weight: 400;">Manifesto</span></a></span><span style="font-weight: 400;">, </span></p>

<p><span style="font-weight: 400;">"<em>R</em></span><em><span style="font-weight: 400;">iteniamo che le radici, la storia e i territori in cui i Designer operano, siano fondamentali per le loro creazioni e che insieme formano un ecosistema identitario, unico in tutto il mondo."</span></em></p>

<p> </p>

<p><span style="font-weight: 400;">Inizia oggi un viaggio alla scoperta di questi Territori d'Eccellenza che hanno fatto evolvere le locali tradizioni manifatturiere, strutturandosi in Distretti Produttivi specializzati e riconoscibili, vero cuore pulsante del </span><em><span style="font-weight: 400;">bello e ben fatto</span></em><span style="font-weight: 400;"> Made in Italy.</span></p>

<p><span style="font-weight: 400;"> </span></p>

<p><img style="display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;" src="{{media url="wysiwyg/distretti_1200x1200.jpg"}}" alt="" width="450" height="450"></p>

<p><span style="font-weight: 400;"> </span></p>

<p><span style="font-weight: 400;">Li racconteremo con un appuntamento periodico che accompagnerà alla scoperta dei principali distretti italiani, attraverso l’abile penna di <span style="text-decoration: underline;"><a href="https://www.designitaly.com/it/media/post/introducing-maria-laura-berlinguer" target="_blank" rel="noopener">Maria Laura Berlinguer</a></span>, grande amante e sostenitrice dell'Italia e del prodotto italiano di alta qualità. </span>Per conoscere meglio Maria Laura Berlinguer e il suo lavoro, leggi la sua <span style="text-decoration: underline;"><a href="https://www.designitaly.com/it/media/post/introducing-maria-laura-berlinguer" target="_blank" rel="noopener">Biografia</a></span>.</p>

<p><span style="font-weight: 400;"> </span></p>

<p><img style="display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;" src="{{media url="wysiwyg/Maria_Laura_Berlinguer_1200X1200.jpg"}}" alt="" width="437" height="437"></p>

<p><span style="font-weight: 400;"> </span></p>

<p><span style="font-weight: 400;">A inaugurare questo percorso un’introduzione, di Cristina Morozzi che interpreta l'essenza dei Distretti.</span></p>

<p><span style="font-weight: 400;"> </span></p>

<p style="text-align: center;"> </p>

<p style="text-align: center;"><img src="{{media url="wysiwyg/italia_distretti_no_loghi.jpg"}}" alt="" width="450" height="406"></p>

<p><span style="font-weight: 400;"><br><br></span></p>

<p><span style="font-weight: 400;">L’industria italiana dell’arredo sin dalle sue origini s’appoggia sul piccolo e sul disperso. Più che di fabbriche, anche se ne esistono di esemplari per attrezzature e architetture, si tratta di laboratori sperimentali, dove industriali e designer lavorano ancora fianco a fianco per dare forma a idee visionarie. </span></p>

<p><span style="font-weight: 400;"> </span></p>

<p><span style="font-weight: 400;">Le aziende industriali dell’arredo tirano i fili di una rete capillare di botteghe artigiane specializzate, i cosiddetti distretti, concentrati in specifiche aree geografiche del territorio nazionale E’ una rete tessuta su una incredibile varietà di orditi, dall’artigianato tradizionale, ancora custode di antiche sapienze, a quello avveniristico, basato sull’innovazione materica e tecnologica.</span></p>

<p> </p>

<p><img style="display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;" src="{{media url="wysiwyg/artigiani_1200x1200.jpg"}}" alt="" width="371" height="371"></p>

<p><span style="font-weight: 400;"> </span></p>

<p><span style="font-weight: 400;">La specificità di questo sistema  produttivo locale consiste nell’integrazione  tra l’esperienza della prassi produttiva e la cultura della tecnologia e della scienza. Le aziende storiche del design italiano, nate dall’intuizione e dall’azzardo, hanno prosperato grazie a questo tipo di organizzazione, sfruttando le concentrazioni regionali di subfornitori. Sono cresciute, perché radicate in un territorio popolato da fornitori specializzati: i setaioli nel comasco, le concerie in Toscana e in Veneto, i metalli nel bresciano, i panni di lana nel Casentino (Toscana) In Calabria ha sede lo storico lanificio Leo, fondato nel 1873, la fabbrica più antica della Calabria, che guarda al futuro, investendo nella creatività dei giovani designer.* </span></p>

<p><span style="font-weight: 400;">(“La Sindrome dell’influenza”, catalogo della mostra alla Triennale di Milano curata da Pierluigi Nicolin, Corraini editori, 2013)</span></p>

<p><span style="font-weight: 400;">* Nuova collezione 2020 di Serena Confalonieri (Lanificio Leo).</span></p>

<p><span style="font-weight: 400;"> </span> </p>



Lascia un commento

Avviso: i commenti dovranno essere approvati prima della pubblicazione.