Buti Pelletterie

Buti Pelletterie
La storia di Buti Pelletterie inizia nel cuore della Toscana negli anni '50. La fondatrice, Pilade Buti, decide di intraprendere diverse attività legate alla rifinizione della pelle, per realizzare oggetti e cesti. A seguito di una forte crescita dell'azienda, Pilade iniziò una meticolosa ricerca di artigiani di figure professionali con ottime capacità tecniche e creative; decise poi di trasferire la sede dell'azienda, l'attuale sede di cascina di Buti. Tra quei fidati collaboratori, trova quello che diventerà il suo braccio destro per oltre 40 anni, Alcide Bravi, modellista e designer del marchio il quale riesce a soddisfare il cliente creando nuovi prodotti sempre in anticipo sui tempi. Durante gli anni '70, Buti era conosciuta a livello internazionale e molte celebrità divennero clienti abituali. Il marchio è pubblicizzato sulle più importanti riviste di settore e sulle reti televisive nazionali: le borse Buti hanno guadagnato il nome di “Le Belle Italiane Del Mondo”. Una storia di famiglia, passione, moda e tradizione Entra in azienda anche la seconda generazione della famiglia Buti. Negli anni '80 il primogenito Amerigo Buti diventa ben presto Direttore Commerciale e Sviluppo Prodotti, mentre il fratello Federico assume il ruolo di Direttore Amministrativo. Sfidando la crisi dei primi anni 2000, la famiglia Buti ha aperto diverse boutique le prime delle quali in Belgio, a Knokke, e a Firenze, città regina dei laboratori di pelletteria, dove è stata inaugurata un'ulteriore boutique nel 2019. Nell'ultimo anno hanno aperto un negozio in Arabia Saudita e, con il prezioso supporto della collaboratrice di lunga data Rolina Al-Wassia, aprono un nuovo negozio a Jeddah.Il marchio Buti è attualmente presente in diversi mercati internazionali: Benelux, Giappone, USA, Malesia, Francia, Svizzera, Germania, USA, Arabia Saudita.

Buti Pelletterie

Buti Pelletterie

La storia di Buti Pelletterie inizia nel cuore della Toscana negli anni '50. La fondatrice, Pilade Buti, decide di intraprendere diverse attività legate alla rifinizione della pelle, per realizzare oggetti e cesti.


A seguito di una forte crescita dell'azienda, Pilade iniziò una meticolosa ricerca di artigiani di figure professionali con ottime capacità tecniche e creative; decise poi di trasferire la sede dell'azienda, l'attuale sede di cascina di Buti. Tra quei fidati collaboratori, trova quello che diventerà il suo braccio destro per oltre 40 anni, Alcide Bravi, modellista e designer del marchio il quale riesce a soddisfare il cliente creando nuovi prodotti sempre in anticipo sui tempi.


Durante gli anni '70, Buti era conosciuta a livello internazionale e molte celebrità divennero clienti abituali. Il marchio è pubblicizzato sulle più importanti riviste di settore e sulle reti televisive nazionali: le borse Buti hanno guadagnato il nome di “Le Belle Italiane Del Mondo”.

Una storia di famiglia, passione, moda e tradizione

Entra in azienda anche la seconda generazione della famiglia Buti. Negli anni '80 il primogenito Amerigo Buti diventa ben presto Direttore Commerciale e Sviluppo Prodotti, mentre il fratello Federico assume il ruolo di Direttore Amministrativo.


Sfidando la crisi dei primi anni 2000, la famiglia Buti ha aperto diverse boutique le prime delle quali in Belgio, a Knokke, e a Firenze, città regina dei laboratori di pelletteria, dove è stata inaugurata un'ulteriore boutique nel 2019.


Nell'ultimo anno hanno aperto un negozio in Arabia Saudita e, con il prezioso supporto della collaboratrice di lunga data Rolina Al-Wassia, aprono un nuovo negozio a Jeddah.Il marchio Buti è attualmente presente in diversi mercati internazionali: Benelux, Giappone, USA, Malesia, Francia, Svizzera, Germania, USA, Arabia Saudita.