MYIN

MYIN
Un nuovo design dell’anima che ribalta completamente il punto di vista sull’estetica dei mobili. Il risultato è la creazione di oggetti d’arredo dalle linee minimaliste ma con un'anima esplosiva. Oltre il concetto dell’interior design, per arrivare a quello più profondo e inaspettato del design dell'interiorità, Myin è la sintesi di questa evoluzione: il nome significa allo stesso tempo la mia interiorità e il mio interior design. “Mind the inside” è un vero e proprio manifesto esistenziale. Ciò che conta è saper guardare dentro, sia alle cose sia alle persone. “Lo spazio non è un luogo, ma un’esperienza.” Myin nasce da un’idea della designer Luciana Gomez. Eclettica italo-argentina, capace di fondere e coniugare diverse esperienze e passioni, dalla grafica all’arte digitale, arrivando poi a specializzarsi nell’ideazione di soluzioni di interior design altamente innovative. Con Davide Dattoli e Talent Garden ha creato i famosi lab di coworking TAG che hanno dato vita, in Italia e nel mondo, ad un nuovo modo di concepire lo spazio fisico applicato al business. Fondatrice anche di Dwellness, società specializzata nella progettazione di ambienti aziendali funzionali e all’avanguardia, attenti alla sostenibilità e rispettosi della diversità, oggi confluita all’interno di Myin. Recentemente ha partecipato, in collaborazione con Hi-Interiors, al progetto Design Tech che, all’interno del contesto di Mind – Milano Innovation District dell’ex area Expo – porterà alla nascita del primo hub per l’innovazione nel settore del design. Una collaborazione che è già sfociata nella stesura di un inedito “White Paper” internazionale sul ruolo del “Design After Covid 19”.

MYIN

Un nuovo design dell’anima che ribalta completamente il punto di vista sull’estetica dei mobili. Il risultato è la creazione di oggetti d’arredo dalle linee minimaliste ma con un'anima esplosiva. Oltre il concetto dell’interior design, per arrivare a quello più profondo e inaspettato del design dell'interiorità, Myin è la sintesi di questa evoluzione: il nome significa allo stesso tempo la mia interiorità e il mio interior design. “Mind the inside” è un vero e proprio manifesto esistenziale. Ciò che conta è saper guardare dentro, sia alle cose sia alle persone.

“Lo spazio non è un luogo, ma un’esperienza.”

Myin nasce da un’idea della designer Luciana Gomez. Eclettica italo-argentina, capace di fondere e coniugare diverse esperienze e passioni, dalla grafica all’arte digitale, arrivando poi a specializzarsi nell’ideazione di soluzioni di interior design altamente innovative. Con Davide Dattoli e Talent Garden ha creato i famosi lab di coworking TAG che hanno dato vita, in Italia e nel mondo, ad un nuovo modo di concepire lo spazio fisico applicato al business. Fondatrice anche di Dwellness, società specializzata nella progettazione di ambienti aziendali funzionali e all’avanguardia, attenti alla sostenibilità e rispettosi della diversità, oggi confluita all’interno di Myin.

Recentemente ha partecipato, in collaborazione con Hi-Interiors, al progetto Design Tech che, all’interno del contesto di Mind – Milano Innovation District dell’ex area Expo – porterà alla nascita del primo hub per l’innovazione nel settore del design. Una collaborazione che è già sfociata nella stesura di un inedito “White Paper” internazionale sul ruolo del “Design After Covid 19”.