STUDIO 65

STUDIO 65
Franco Audrito è nato a Balangero (Torino) nel 1943. Vive e lavora a Torino, Riyadh, Jeddah. Nel 1965 fonda lo Studio65, insieme a un gruppo di artisti e studenti italiani. Nel 1969 si laurea in Architettura a Torino. Nel 1969 Nanà Audrito entra a far parte dello Studio65. Fino al 1975 progetta oggetti, interni e architetture ironiche e irriverenti, come gruppo di quell'avanguardia del design radicale che tra il 1965 e il 1975 ha rivoluzionato i linguaggi del design e dell'architettura. L'esperienza di Studio65 nel contesto storico e internazionale di Torino: l'immaginazione al potere. Nel 1976 si avventurano in Medio Oriente dove aprono uno studio a Jeddah (Arabia Saudita) e vincono alcuni concorsi. Nel 1985 Electa pubblica il primo libro monografico sui progetti di design e architettura di Studio65; nel 1995 l'Arca pubblica la monografia "Studio65", poi rieditata nel 1998 e nel 2000 con il titolo "Franco Audrito - Studio65". Le opere e i progetti di Franco Audrito, Nanà Audrito e Studio65 sono stati pubblicati su varie riviste e giornali di tutto il mondo. La rottura dei modelli culturali e linguistici, dominanti nei movimenti sociali, politici, giovanili, operai e artistici europei e d'oltreoceano, rimane una costante nella produzione e nella creatività dello Studio65 anche nelle esperienze torinesi e internazionali che si sono affermate a partire dalla metà degli anni Settanta. Dopo circa 50 anni di attività nel campo dell'architettura e del design, lo Studio 65 di Torino ha avviato nel 2014 un ambizioso progetto culturale con la costituzione dell'Associazione Il Mercante di Nuvole con sede a Torino in via Valprato n.68, nella suggestiva sede dell'ex Darsena Dora.

STUDIO 65

Franco Audrito è nato a Balangero (Torino) nel 1943. Vive e lavora a Torino, Riyadh, Jeddah. Nel 1965 fonda lo Studio65, insieme a un gruppo di artisti e studenti italiani. 
Nel 1969 si laurea in Architettura a Torino. Nel 1969 Nanà Audrito entra a far parte dello Studio65. Fino al 1975 progetta oggetti, interni e architetture ironiche e irriverenti, come gruppo di quell'avanguardia del design radicale che tra il 1965 e il 1975 ha rivoluzionato i linguaggi del design e dell'architettura.

L'esperienza di Studio65 nel contesto storico e internazionale di Torino: l'immaginazione al potere.

Nel 1976 si avventurano in Medio Oriente dove aprono uno studio a Jeddah (Arabia Saudita) e vincono alcuni concorsi. Nel 1985 Electa pubblica il primo libro monografico sui progetti di design e architettura di Studio65; nel 1995 l'Arca pubblica la monografia "Studio65", poi rieditata nel 1998 e nel 2000 con il titolo "Franco Audrito - Studio65". 
Le opere e i progetti di Franco Audrito, Nanà Audrito e Studio65 sono stati pubblicati su varie riviste e giornali di tutto il mondo. La rottura dei modelli culturali e linguistici, dominanti nei movimenti sociali, politici, giovanili, operai e artistici europei e d'oltreoceano, rimane una costante nella produzione e nella creatività dello Studio65 anche nelle esperienze torinesi e internazionali che si sono affermate a partire dalla metà degli anni Settanta. Dopo circa 50 anni di attività nel campo dell'architettura e del design, lo Studio 65 di Torino ha avviato nel 2014 un ambizioso progetto culturale con la costituzione dell'Associazione Il Mercante di Nuvole con sede a Torino in via Valprato n.68, nella suggestiva sede dell'ex Darsena Dora.