Giulia Boccafogli

Giulia Boccafogli
Giovane designer bolognese, figlia di un architetto e di un’artigiana, dopo gli studi classici e una laurea in architettura ha seguito la sua indole artistica per dedicarsi completamente alla creazione di gioielli fatti a mano: la sua passione è sbocciata insieme al suo blog, “Giulielleria”, che le ha procurato sin da subito fama e attestati di stima in tutta Italia. Se i suoi primi gioielli erano realizzati in filo di rame e cristalli, nel tempo ha cominciato a specializzarsi sulla pelle, lavorando su pellami di recupero, conferendo anche un risvolto etico alle sue lavorazioni: tra gli altri materiali utilizzati per le sue opere figurano l’acciaio, l’argento, l’ottone e le gomme naturali. Le tecniche utilizzate per le sue creazioni non sono tradizionali: da sempre si sente libera di creare senza attenersi a regole predeterminate, riportando nelle sue creazioni anche suggestioni lontane.  Le mie opere, grazie alla mia formazione classica, hanno sempre riferimenti letterari, artistici o cinematografici     Le sue lavorazioni in pelle sono completamente artigianali e ispirate a principi ecosostenibili: i tagli e le cuciture sono completamente realizzate a mano, non c’è uso di fustelle, i collanti utilizzati sono atossici, con conseguenti tempi di lavorazione lunghissimi. La sua produzione, figlia di un’attenta e laboriosa ricerca, comprende collezioni e pezzi anche originali che, dopo aver visto la luce sulle rive del lago di Como, sono destinate a conoscere tutto il mondo.

Giulia Boccafogli

Giovane designer bolognese, figlia di un architetto e di un’artigiana, dopo gli studi classici e una laurea in architettura ha seguito la sua indole artistica per dedicarsi completamente alla creazione di gioielli fatti a mano: la sua passione è sbocciata insieme al suo blog, “Giulielleria”, che le ha procurato sin da subito fama e attestati di stima in tutta Italia. Se i suoi primi gioielli erano realizzati in filo di rame e cristalli, nel tempo ha cominciato a specializzarsi sulla pelle, lavorando su pellami di recupero, conferendo anche un risvolto etico alle sue lavorazioni: tra gli altri materiali utilizzati per le sue opere figurano l’acciaio, l’argento, l’ottone e le gomme naturali. Le tecniche utilizzate per le sue creazioni non sono tradizionali: da sempre si sente libera di creare senza attenersi a regole predeterminate, riportando nelle sue creazioni anche suggestioni lontane.

 
Le mie opere, grazie alla mia formazione classica, hanno sempre riferimenti letterari, artistici o cinematografici

 



 

Le sue lavorazioni in pelle sono completamente artigianali e ispirate a principi ecosostenibili: i tagli e le cuciture sono completamente realizzate a mano, non c’è uso di fustelle, i collanti utilizzati sono atossici, con conseguenti tempi di lavorazione lunghissimi. La sua produzione, figlia di un’attenta e laboriosa ricerca, comprende collezioni e pezzi anche originali che, dopo aver visto la luce sulle rive del lago di Como, sono destinate a conoscere tutto il mondo.